monteforcaneOggi a Container Radio per l’intervista del giorno alle 16.30 all’interno dell’Information Desk (in diretta dalle 14.30 alle 16.30) con noi Vito Di Lorenzo, ideatore della Monteforcane, “un evento nato con l’intento di coinvolgere in un lento trekking il binomio uomo/cane in un esperienza tutta nuova”, per presentarci l’edizione 2018 che si svolgerà domenica 22 aprile a Monteforte D’Alpone (Vr).

ULTERIORI REPLICHE:

21/04/2018 SAB 02.00 – 16.00
22/04/2018 DOM 09.00

SEGUI L’EVENTO SU FACEBOOK, CLICCA QUI

Descrizione tratta dall’evento su Facebook

MONTEFORCANE 2018 – 2° Edizione Un evento nato con l’intento di coinvolgere in un lento trekking il binomio uomo/cane in un’esperienza tutta nuova!
Pre-iscrizione obbligatoria tramite mail specificando il n. di cani e di partecipanti entro il 15 aprile 2018 al: monteforcane@gmail.comCosto 5,00 € a cane (omaggio: pettorina numerata x il cane, pacco marcia e ristoro).Il ristoro a metà marcia, è gratis anche per gli umani. Gli accompagnatori parteciperanno gratuitamente alla manifestazione. Questa sarà la festa dei nostri amici pelosi e solo loro verranno iscritti e valorizzati 😉Dopo aver concluso il trekking immersi nel vigneto più grande d’Europa, torneremo al parco fermandoci li x il pranzo e questo sarà a pagamento. Il costo varierà in base a quel che uno mangerà, come in una qualsiasi manifestazione o sagra, per capirci.Nel pomeriggio ci saranno delle esibizioni cinofile e gli educatori saranno a vs disposizione x rispondere a tutte le vs curiosità e magari fare una prova gratuita di una delle discipline presenti.Una giornata intera dedicata ai nostri amici a 4 zampe!

 

Ricordiamo che per facilitare l’ascolto con i vostri dispositivi mobili,Container Radio è logo-container-radio-by-ac-21.jpgfruibile anche tramite l’App Android e la piattaforma Tunein.

Dalla Home page di Container Radio, cliccando sulle icone delle Applicazioni con il vostrodispositivo mobile, avrete la possibilità di portarci sempre con voi e di seguire Container Radio ovunquenel mondo.

CONTAINER RADIO E’ ASCOLTABILE ANCHE DA FACEBOOK DA QUESTO LINK http://hostingshoutcast.com/facebook-app/radiocontainer/

PALINSESTO COMPLETO A QUESTO LINK http://www.andreacollalto.com/nuovositocontainerradio/palinsesto.html

container@andreacollalto.com
SMS line e messaggeria vocale Whatsapp & Telegram: +39 329 18 94 762
Centralino: +39 0444 183 71 16
Annunci

i_gallo_sottile_sol_levante_ep.jpg___th_320_0Oggi a Container Radio per l’intervista del giorno alle 16 all’interno dell’Information Desk (in diretta dalle 14.30 alle 16.30) con noi Giosuè de I Gallo Sottile, per presentarci il recente singolo “Io voglio te”, dall’EP “Sol Levante”.

ULTERIORI REPLICHE:

21/04/2018 SAB 01.30
22/04/2018 DOM 08.45
23/04/2018 LUN 12.45
23/04/2018 LUN 20.15

Io voglio te è un vero e proprio inno all’amore ed un ritorno al romanticismo ingenuo ed a tratti adolescenziale:
«Il testo originario era una “bozza di canzone” scritta a 15 o 16 anni e poi ritrovata qualche anno fa tra le centinaia di appunti, bozze e composizioni scritti su tovaglioli da bar, fogli di carta e sottobicchieri da pub che ancora conservo per osservare da dove sono partito, il percorso che sto facendo e la strada che scorgo dinnanzi a me. Riassaporando il gusto di quegli anni ormai passati, così ho deciso di non stravolgere più di tanto il testo originale per non caricarlo di sovrastrutture che gli anni e le esperienze portano con se dimenticando a volte quanto può essere semplice e genuino l’amore che a quell’età ti fa palpitare il cuore per poi lasciarti sbiaditi ricordi di notti passate a scrivere cercando di mettere in musica le sinfonie che le emozioni creano dentro di te». Giosuè – I Gallo Sottile
Il singolo è tratto dall’ Ep “Sol Levante”:
“Questo Ep. nasce quasi per caso se vogliamo per la sfida che si affronta con se stessi nel mettere in gioco le proprie competenze e capacità cercando di superare i nostri limiti per poi affrontare la prova più impegnativa … il giudizio del pubblico. Cinque brani che raccontano il percorso di crescita artistica e personale di due siciliani innamorati della musica. Ogni brano è un punto di convergenza che accomuna la stessa esperienza vissuta se pur in forma e modo diverso. Cinque canzoni che non avrebbero espresso il massimo potenziale senza il sound dell’Advice Music capitanata da Alberto Boi ed il suo staff, che dire poi dell’aspetto visivo e grafico che Simona Maria Sole Virga e Gaetano Loiacono hanno saputo giostrare con la loro professionalità”. I Gallo Sottile
TRACK BY TRACK
COME SARA’“Brano particolarmente focalizzato su un quesito che prima o poi viene a trovarci, specialmente se la vita ti pone davanti ad uno specchio che spinge verso una direzione introspettiva. Interessante è stata la collaborazione con Giovanni Battista Mangiacavallo per la stesura del testo”.
LA PRIMAVERA DEL CUORE“Se immaginiamo la vita come fosse un treno possiamo facilmente intuire come l’interazione fra esseri umani sia inevitabile, durante il tragitto, passando per le varie fermate c’è gente che sale e gente che scende, può capitare che una persona si sieda nel posto libero accanto al nostro e decida di rimanere per tutta la durata del viaggio o magari sente la necessità di scendere alla prossima fermata, ecco questo brano vuole proprio raccontare questa seconda opzione.Con Giuseppe Gallo ci siamo divertiti a fare la stesura del testo non sottovalutando però il finale non proprio a lieto fine”.
SENTIRSI UN PO’ PIU’ ARTISTA“Questo brano nasce a cavallo tra il 2009 ed il 2010 in collaborazione con il cantautore Lorenzo Vidoni e lo scrittore e poeta Marcello Esposito, nel corso degli anni la musica, il titolo ed il testo hanno subito diverse metamorfosi, come un bimbo che nel corso della sua crescita muta psico-fisicamente ma non cambia la sua natura di essere umano. Ho cercato di trasmutare in musica e parole tutte quelle emozioni che un cantautore sente nel momento in cui si trova ad affrontare il giudizio del pubblico tenendo conto che nessuno crederà mai in te quanto te stesso, durante il cammino artistico ci si trova spesso a che fare con gente che direttamente o indirettamente saranno causa di gioie e dolori.  Ho la forte convinzione che se non perdiamo di vista chi eravamo e da dove siamo partiti, mantenendo l’umiltà del primo giorno che dà inizio al percorso artistico; tutti i sacrifici fatti e le notti insonni saranno ripagati in un modo o in un altro indipendentemente dal profitto economico che questa strada potrebbe portare”.
SOL LEVANTE Il brano nasce da una collaborazione con lo scrittore e poeta Marcello Esposito dopo il catastrofico evento che ha colpito Fukushima (si fa riferimento a quattro distinte esplosioni, avvenute presso la centrale nucleare omonima situata presso Naraha nella Prefettura di Fukushima, in Giappone, a seguito del terremoto e maremoto del Tōhoku dell’11 marzo 2011), con lo scopo di smuovere la sensibilità della gente al fine di non far cadere la notizia nel dimenticatoio come spesso invece accade.

BIO
Il duo (Giuseppe Gallo – Giosuè Rosario Sottile) nasce da un incontro casuale in un teatro palermitano nell’estate del 2013. La passione intrinseca del canto e della musica fu evidente sin dal primo attimo di dialogo cosi da trovare forte collaborazione Ciò portò subito dei risultati artistici quali: rielaborazioni di cover ed in futuro brani inediti. Dopo un proficuo, costruttivo ed intenso periodo di lavoro l’esordio del duo si materializzò al “vinile d’argento”, concorso canoro realizzato a Roma da Virginia Barrett, in memoria di Jimmy Fontana. I due interpretano in una propria rielaborazione live il pezzo storico “il tempo di morire” di Battisti-Mogol. Il brano proposto ottiene una buona critica a tal punto da essere riconvocati per l’edizione del Summer fest presso il Palafiori di Sanremo nel febbraio 2015 (periodo conciliante con il festival della canzone italiana) dove propongono un ulteriore rielaborazione di un pezzo storico del maestro Jimmy Fontana “La nostra favola” in una versione live chitarra e voce dal gusto pop rock. Altri spettacoli portano al maggior affiatamento tale da decidere di affrontare un percorso più complesso contattando un produttore discografico precedentemente incontrato al Palafiori durante il periodo sanremese. Da qui nasce l’idea di proporsi al grande pubblico con la pubblicazione di alcuni brani inediti tra cui “Renesta” e “La prima volta”. Nel 2017 sono stati pubblicati altri 2 singoli estratti dal Ep “Sol levante”: l’omonimo singolo “Sol levante” ed “Io voglio te”.

Contatti e social
iTiunes itunes.apple.com/it/artist/i-gallo-sottile/id1033136968Facebook facebook.com/igallosottileduoInstagram  i_gallosottileTwitter twitter.com/igallosottileSito etichetta http://www.advicemusic.comCanale Youtube http://www.youtube.com/channel/UCa2ma5nixNiMjfIFKaxiEoA

 

Ricordiamo che per facilitare l’ascolto con i vostri dispositivi mobili,Container Radio è logo-container-radio-by-ac-21.jpgfruibile anche tramite l’App Android e la piattaforma Tunein.

Dalla Home page di Container Radio, cliccando sulle icone delle Applicazioni con il vostrodispositivo mobile, avrete la possibilità di portarci sempre con voi e di seguire Container Radio ovunquenel mondo.

CONTAINER RADIO E’ ASCOLTABILE ANCHE DA FACEBOOK DA QUESTO LINK http://hostingshoutcast.com/facebook-app/radiocontainer/

PALINSESTO COMPLETO A QUESTO LINK http://www.andreacollalto.com/nuovositocontainerradio/palinsesto.html

container@andreacollalto.com
SMS line e messaggeria vocale Whatsapp & Telegram: +39 329 18 94 762
Centralino: +39 0444 183 71 16

cover ShardOggi a Container Radio per l’intervista del giorno alle 15 all’interno dell’Information Desk (in diretta dalle 14.30 alle 16.30) con noi Shard, per presentarci il recente singolo “Così non va”.

ULTERIORI REPLICHE:

21/04/2018 SAB 00.30
22/04/2018 DOM 08.30
23/04/2018 LUN 11.25
23/04/2018 LUN 20.00

“Così non va” è il nuovo singolo di Shard, un brano che tratta di temi sociali, è una forma di protesta, vestita di sonorità ritmate rock/pop secondo lo stile ed i colori di Shard, sul contesto sociale nel quale si è costretti a vivere secondo quelle regole di profitto che purtroppo spesso allontanano il senso di appagamento e felicità che si potrebbero trovare nella bellezza dei valori della semplicità e della famiglia.Shard (nome d’arte del cantautore Giorgio Spinelli) inizia il suo percorso diversi anni fa condividendo i suoi progetti con artisti emergenti come lui che negli anni sono diventati big, dopo varie sperimentazioni, da qualche anno ha ripreso le attività ottenendo ottimi risultati e consensi.Ha pubblicato il primo album dal titolo “UnO” frutto di una parte di progetto condiviso con Marco Adami, Ezio Zaccagnini, Edoardo Petretti, Alessandro Papotto, in questa stagione è in tour per la promozione dell’album, accompagnato come band da musicisti come Fabio Mariani, Bob Masala, Stefano Marazzi, Enrico Solazzo.Nel 2016 e nel 2017 ha partecipato a Premi e Festival quali Sanremo Doc, Vocidoro, PegasoStar, Discanto, Premio Lucio Dalla ottenendo ampi consensi Targhe e Premi.E’ appena rientrato da una intensa attività di promozione durante il Festival di Sanremo.Nei prossimi mesi è impegnato nella promozione del Singolo “Così Non Va” ma ha anche altri tre importanti momenti in aprile e Maggio 2018, ha ben cinque brani finalisti nel Premio PegasoStar (uno interpretato da lui ed altri 4 interpretati da altri 4 cantanti) e stessa simile molteplice partecipazione di prossime fasi semifinali al Premio Lucio Dalla e Festival Discanto.
http://www.shardofficial.it

https://www.facebook.com/SHARD1410823112532732/

https://www.facebook.com/groups/230914997370186/

https://www.instagram.com/shard.official/

https://www.youtube.com/channel/UCpsAxyrlHzkHz66reyMS9Lw/featured

 

Ricordiamo che per facilitare l’ascolto con i vostri dispositivi mobili,Container Radio è logo-container-radio-by-ac-21.jpgfruibile anche tramite l’App Android e la piattaforma Tunein.

Dalla Home page di Container Radio, cliccando sulle icone delle Applicazioni con il vostrodispositivo mobile, avrete la possibilità di portarci sempre con voi e di seguire Container Radio ovunquenel mondo.

CONTAINER RADIO E’ ASCOLTABILE ANCHE DA FACEBOOK DA QUESTO LINK http://hostingshoutcast.com/facebook-app/radiocontainer/

PALINSESTO COMPLETO A QUESTO LINK http://www.andreacollalto.com/nuovositocontainerradio/palinsesto.html

container@andreacollalto.com
SMS line e messaggeria vocale Whatsapp & Telegram: +39 329 18 94 762
Centralino: +39 0444 183 71 16

PhotoGrid_1524060549958Oggi a Container Radio per l’intervista del giorno alle 16 all’interno dell’Information Desk (in diretta dalle 14.30 alle 16.30) con noi Pupo, che con una simpatica chiacchierata con Cristel Dalrì & Andrea Collalto ci parlerà del nuovo singolo “Se ci sei”, del recente album “Porno contro Amore” e ripercorrerà con noi alcune delle tappe salienti del suo percorso artistico regalandoci qualche anticipazione sui prossimi impegni che lo vedranno protagonista.

ULTERIORI REPLICHE:

20/04/2018 VEN 01.30
20/04/2018 VEN 12.45
21/04/2018 SAB 17.15
24/04/2018 MAR 18.45

 

Da venerdì 23 marzo arriva in radio “Se ci sei”, il nuovo singolo di Pupo estratto dal suo ultimo e discusso album di inediti “Porno contro amore” (Duduc/Universal Music).

“Se ci sei” è un’intensa ballad, scritta dallo stesso Pupo, che racconta attraverso metafore originali e una progressione armonica coinvolgente il valore della fede. Una fede sia spirituale che terrena, credere davvero in qualcosa o qualcuno, avere passioni genuine, vivere difendendo e proteggendo i propri ideali (Il sole non mi acceca più/posso anche fissarlo, da questa insenatura di freschezza/ dove adesso io vivo/ Se ci sei tututu).

“Porno contro amore” è l’ultimo e definitivo album di inediti di Pupo, il disco manifesto che ripercorre la sua vita sempre vissuta sul filo tra successi, cadute e risalite, sfidando le convenzioni e raccontando con sincero anticonformismo storie e ritratti di vita quotidiana. Un grande addio alle scene come cantautore per uno degli artisti italiani più celebri e apprezzati nel mondo. Dodici canzoni (e una cover), in bilico tra pop e musica d’autore, prodotte e arrangiate da Fabrizio Vanni, produttore artistico già al lavoro con i Negrita e Il Cile.
Sono oltre 30 anni che Enzo Ghinazzi, in arte Pupo, scrive, compone e interpreta canzoni, entrando di diritto tra i più grandi cantautori italiani. Dal 1975, anno d’esordio con Ti scriverò, al 1984, è stato un crescendo ininterrotto di successi. I suoi brani (Su di noi, Ciao, Lo devo solo a te, Forse, Firenze S. Maria Novella, Un amore grande, Gelato al Cioccolato tra gli altri) hanno girato il mondo e sono stati tradotti in inglese, tedesco, francese e spagnolo. Oltre ai venti milioni di dischi venduti nel corso della carriera artistica, Pupo ha ottenuto 11 dischi d’oro e, con l’album Più di Prima, la vittoria della Gondola d’oro nel 1981. Le partecipazioni a sei Festival di Sanremo (1980-83-84-92, 2009 e 2010) l’hanno visto sempre fra i protagonisti, e alcune sue canzoni hanno contribuito al lancio di molti colleghi. Sua per esempio “Sarà perché ti amo” che con la performance dei Ricchi e Poveri ha venduto milioni di dischi in tutto il mondo. Nella scorsa edizione del Festival, Pupo ha cantato con Emanuele Filiberto di Savoia e con il tenore Luca Canonici “Italia Amore Mio”. Il brano si è piazzato secondo ed ha suscitato un enorme interesse mediatico, diventando il vero tormentone del Festival 2010. La voce di Enzo Ghinazzi è risuonata nei teatri più importanti del mondo: dal Madison Square Garden a New York, al Maple Leaf Garden di Toronto, dalla Royal Albert Hall di Londra, all’ Entertainment Center di Sydney, nonché all’Olympia di Parigi, e non ultimi i teatri o i palasport di Tallin, Leningrado, Mosca e Ulan Bator. Oltre al Pupo cantautore il 1989 segna l’esordio del personaggio televisivo con la conduzione di “Domenica In”. Nel 2004 Pupo è protagonista di una docusoap intitolata “Il Funambolo”, trasmessa in 5 puntate più un Gran Galà in prima serata su Rai3, in cui racconta senza ipocrisie la sua vita, sia quella dell’artista che quella dell’uomo. La trasmissione viene accolta come un vero evento televisivo da tutta la critica e dai telespettatori: il Funambolo diventa la svolta decisiva della carriera di Pupo conduttore. Nello stesso anno è ospite con uno spazio ideato e gestito da lui stesso nella trasmissione Buona Domenica di Canale 5 e nel 2005 è il conduttore-inviato dal Brasile per La Fattoria, il reality-show di Canale 5 prodotto da Endemol. L’estate del 2005 segna il debutto di Pupo nel quiz-show Il Malloppo in onda nell’accessprime time di Rai Uno. Il boom di ascolti è inaspettato: “Pupo nuovo re dell’audience” titola il Corriere della Sera mentre per l’Unità è l’uomo che “nell’ottica della mitologia televisiva ha sbaragliato sul campo i pezzi da novanta grazie alla sua grande umanità”. Arriva così a condurre Affari Tuoi di Rai Uno in onda dal 19 settembre ed è subito, inaspettatamente, un successo. Per Aldo Grasso, critico televisivo del Corriere della Sera “compie il più formidabile come back degli ultimi anni… il suo sciagurato curriculum rischia di diventare un percorso d’artista”. Il 2006 continua nel segno della conduzione di Affari Tuoi e nell’esordio teatrale con Il Grande Croupier che riscuote, dopo le prime date al Casinò di Venezia, al Teatro Filodrammatici di Milano e al Teatro Italia a Roma, successi di critica e pubblico. Nell’estate del 2006 sperimenta sempre su Rai Uno il game-show “Tutto per tutto” ed a ottobre debutta come doppiatore nel film della Dreamworks “La gang del bosco”, che raggiunge subito la vetta del box office. A novembre esce “Live in The Supermarket”, il primo dvd di Pupo con un concerto da guinness dei primati girato all’interno di un ipermercato Coop. A Gennaio del 2007 conduce “La Notte del Poker”, il primo campionato italiano di poker in televisione su Sky Sport.

 

Ricordiamo che per facilitare l’ascolto con i vostri dispositivi mobili,Container Radio è logo-container-radio-by-ac-21.jpgfruibile anche tramite l’App Android e la piattaforma Tunein.

Dalla Home page di Container Radio, cliccando sulle icone delle Applicazioni con il vostrodispositivo mobile, avrete la possibilità di portarci sempre con voi e di seguire Container Radio ovunquenel mondo.

CONTAINER RADIO E’ ASCOLTABILE ANCHE DA FACEBOOK DA QUESTO LINK http://hostingshoutcast.com/facebook-app/radiocontainer/

PALINSESTO COMPLETO A QUESTO LINK http://www.andreacollalto.com/nuovositocontainerradio/palinsesto.html

container@andreacollalto.com
SMS line e messaggeria vocale Whatsapp & Telegram: +39 329 18 94 762
Centralino: +39 0444 183 71 16

cover-quadrata-600x600Oggi a Container Radio per l’intervista del giorno alle 15 all’interno dell’Information Desk (in diretta dalle 14.30 alle 16.30) con noi Bengi dei Ridillo, per presentarci il recente singolo “Pianeta Terra”, brano che apre il nuovo album di inediti “Pronti, funky, via!”.

ULTERIORI REPLICHE:

20/04/2018 VEN 00.30
20/04/2018 VEN 11.25
21/04/2018 SAB 17.00
24/04/2018 MAR 18.30

“PIANETA TERRA” (Azzurra Music/Cosmica), il nuovo singolo dei RIDILLO. Il brano apre il nuovo e decimo album di inediti “PRONTI, FUNKY, VIA!”, in uscita lo stesso giorno. La produzione artistica è affidata a Daniele Bengi Benati che ha co-prodotto tutto il disco insieme ad Azzurra Music.
I Ridillo non hanno mai abbandonato la voglia di far musica e di far divertire e con “PIANETA TERRA”, scritto alla fine del “secolo scorso” ma rimasto per anni nel cassetto, ritrovano un mix spumeggiante di funk e “good vibes” che sembra essere uscito fresco fresco da un loro greatest hits. Il testo è un chiaro inno di “pace e amore” che lega tutte le diversità, una metafora dell’alieno ironica e leggera che invita comunque ad amare anche il diverso sotto casa, gli “stranieri” che non ci invadono ma che vengono per stare in mezzo a noi. Il brano è accompagnato da un videoclip girato da Roberto Baldassari che mette in scena il gruppo in versione “cosmica”, astronauti della bassa che viaggiano in un mondo post-moderno cercando la pace, decidendo quindi di “scatenare una guerra…di baci”. “Pianeta Terra” è contenuto in “PRONTI, FUNKY, VIA!”, il nuovo album dei Ridillo. Un vero e proprio viaggio interstellare tra l’amato Funky del gruppo e tutte le sfumature del soul, dell’R&B, della disco, dell’hip-hop, un caleidoscopio di colori, creatività e citazioni che invitano a ballare e a pensare, una leggerezza mai superficiale. Un viaggio sonoro che lega i classici con i nuovi idoli funk e la migliore tradizione italiana (quando gli Stadio incontrano Jamiroquai che incontra James Brown che balla con la Bertè che ride col Principe di Bel-air che ascolta i Matia Bazar e Bruno Mars). “PRONTI, FUNKY, VIA!“ è un viaggio che ospita tanti amici, di tutte le età, per esprimere un linguaggio musicale universale e intergenerazionale; Sam Paglia e il suo leggendario Hammond, il gruppo teen dei Black Taste (feat. il figlio di Bengi!), il soul-funk mitico di Ronnie Jones (80 anni e non sentirli!), il grande Randy Roberts (che reinterpreta una canzone del padre), la versatilissima voce di Marina Santelli. Oltre ai 13 nuovi brani chiudono l’album 3 bonus tracks che rappresentano un micro-greatest hits: “Mangio Amore”, “Figli di una Buona Stella” e “Festa in 2”.  BiografiaGruppo funk di riferimento nel panorama musicale italiano nato nel 1991, i Ridillo si sono affermati grazie a quel mix d’ironia, ritmo e gusto per la melodia che rende immediatamente riconoscibili tutti i loro lavori. “Mangio amore”, loro grande successo, è stato un tormentone che continua tutt’oggi a essere trasmesso in radio, ma indimenticabile anche “Figli di una buona stella” (pezzo di punta dell’estate 1997), lanciato dal vivo durante l’apertura dei concerti in supporto ai mitici Earth, Wind & Fire. Nel 2003 sono band supporter nel live di James Brown in Italia. Nel 2004, grazie a un brano scritto da Bengi e inserito nel nuovo album di Gianni Morandi, ai Ridillo viene chiesto di accompagnare “il Gianni nazionale” nella trasmissione “Stasera Gianni Morandi”  in diretta su Canale 5. Nel 2015 arriva il lancio di un cofanetto contenente la ristampa dei primi due dischi più un album con alcuni inediti e un tour che parte dal tutto esaurito al Blue Note di Milano, registrando successivamente un doppio album “Ridillo live at the Blue Note”. Nel 2017 i Ridillo sono la band live sul palco de La Fenice di Venezia per la serata finale del Premio Campiello.A Marzo 2018 esce il loro decimo album di inediti dal titolo “Pronti, Funky, Via!”, il primo singolo estratto è “Pianeta terra”.
http://www.ridillo.ithttps://www.facebook.com/RidilloOfficial/

 

Ricordiamo che per facilitare l’ascolto con i vostri dispositivi mobili,Container Radio è logo-container-radio-by-ac-21.jpgfruibile anche tramite l’App Android e la piattaforma Tunein.

Dalla Home page di Container Radio, cliccando sulle icone delle Applicazioni con il vostrodispositivo mobile, avrete la possibilità di portarci sempre con voi e di seguire Container Radio ovunquenel mondo.

CONTAINER RADIO E’ ASCOLTABILE ANCHE DA FACEBOOK DA QUESTO LINK http://hostingshoutcast.com/facebook-app/radiocontainer/

PALINSESTO COMPLETO A QUESTO LINK http://www.andreacollalto.com/nuovositocontainerradio/palinsesto.html

container@andreacollalto.com
SMS line e messaggeria vocale Whatsapp & Telegram: +39 329 18 94 762
Centralino: +39 0444 183 71 16

riccardo_maffoni_faccia_cover.jpg___th_320_0Oggi a Container Radio per l’intervista del giorno alle 16 all’interno dell’Information Desk (in diretta dalle 14.30 alle 16.30) con noi Riccardo Maffoni, per presentarci il recente singolo “Faccia”, brano che da il titolo all’omonimo album che annuncia il ritorno del celebre cantautore rock bresciano.

ULTERIORI REPLICHE:

19/04/2018 GIO 01.30
19/04/2018 GIO 12.45
21/04/2018 SAB 20.00
23/04/2018 LUN 18.30

Dopo i numerosi successi riscossi (ricordiamo fra gli altri la vittoria al Festival di Sanremo Sezione Giovani nel 2006 e la condivisione di palchi con star nazionali ed internazionali), il rocker torna più forte di prima con il brano che dà il nome all’omonimo album prodotto con Michele Coratella, in uscita ad aprile 2018.
“Faccia” è una ballata rock, con un ritmo medio lento caratterizzato da una batteria molto presente che accompagna il cantato, quasi come una sorta di cammino, lento, profondo, costante. Le parole sono un susseguirsi di immagini e la faccia è forse più una metafora legata alla vita, legata alle varie situazioni che si affrontano tutti i giorni, in ogni ambito.  «Il testo è nato da un dialogo, un dialogo con me stesso, anzi, con il me stesso di 20 anni fa. La prima frase del testo spiega già tutto: “Ci vuole faccia… per farcela in questa vita. Ci vuole faccia… per resistere al peggio”. Musicalmente la strofa è tutta in crescendo fino al ritornello, dove tutti gli strumenti suonano quasi a sostenere le parole, per spingerle, farle arrivare, farle capire. Il testo qui cambia prospettiva e le parole che canto, che ripeto (non è tutto qui) sono a ricordare che nella vita oltre alla ricerca, alla rincorsa dei nostri sogni, che mentre guardiamo lontano c’è altro, c’è qualcosa, c’è qualcuno, proprio lì davanti a noi, e che a volte basta semplicemente lasciarsi trasportare in questo nostro lungo cammino». Riccardo Maffoni
Radio date: 13 marzoPubblicazione album: aprile 2018Prodotto ed arrangiato da Riccardo Maffoni e Michele Coratella       Registrato e Mixato da Michele Coratella al Mikorstudio, Brescia      Masterizzato da Daniele Salodini al Woodpecker Mastering Studio, BresciaHanno suonato: Riccardo Maffoni: voce, cori, chitarra acustica, chitarra elettrica, organo, tastiere – Michele Coratella: basso, chitarra elettrica, tastiere – Federica Zanotti: batteria
BIORiccardo Maffoni nasce il 2 giugno 1977 a Orzinuovi, in provincia di Brescia. Inizia a suonare da autodidatta nel 1991: la sua prima chitarra, una Fender Redondo acustica che ancora possiede, gli viene regalata dai suoi genitori il giorno della Cresima. Inizia a fare esperienza con diversi gruppi locali, fra i quali vanno ricordati i Killjoy, rockblues band con cui incide una demo nel 1995, e gli Stone Angels, duo acustico con il musicista Enrico Mantovani, per poi dedicarsi all’attività solista nel 1997. Da allora incide tre demo di composizioni per chitarra e voce: “Demo Primo” nel 1999 (8 canzoni), “Riky 2.5” nel 2000 (9 brani) e “Altri tipi di canzoni Vol.1” nel 2001 (8 pezzi). Il debutto solista avviene in un’esibizione acustica nella città di Crema durante uno show tributo a Bruce Springsteen. Nella sua intensa attività live, apre i concerti di numerosi artisti italiani e stranieri, fra cui Willie Nile, Graham Parker, Cheap Wine, Joe D’Urso e Jaime Dolce. Anche la PFM e i Nomadi chiamano Riccardo Maffoni come supporter: il 30 gennaio 1999 suona a Lumezzane in una serata speciale con la Premiata Forneria Marconi; mentre la band di Novellara, gli eredi del grande Augusto Daolio, lo invitano a esibirsi prima di ogni loro concerto tra il novembre e il dicembre 2003: è la prima volta che i Nomadi vogliono un supporter unico in un loro tour. Il live con la PFM è frutto della vittoria del “Premio Speciale Fandango”, una competizione locale che però ha il merito di segnalarlo all’attenzione dei colleghi musicisti. Negli anni successivi Riccardo conquista altri riconoscimenti importanti: nel 2000 riceve il “Premio Piero Ciampi, Città di Livorno, Omaggio a Stefano Ronzani” (il grande giornalista scomparso, a cui ha reso omaggio anche Ligabue con il brano “Il giorno di dolore che uno ha”), che gli viene assegnato, si legge nella motivazione ufficiale, per aver dimostrato di possedere originalità e un talento artistico musicalmente nuovo. L’anno successivo (2001) è fra gli otto finalisti del “Premio Città di Recanati”, ricevendo la Targa Stream come vincitore delle selezioni televisive: il suo brano “Una grande rosa rossa” viene inserito nel cd ufficiale della rassegna di Recanati. Nel 2002 trionfa al Festival di Castrocaro con la canzone “Le circostanze di Napoleone” e partecipa successivamente al programma “Destinazione Sanremo” (RAI 2), ricevendo critiche lusinghiere dalla giuria tecnica. Nel 2002 firma il suo primo contratto discografico con la CGD East-West (WARNER MUSIC ITALIA) e nel 2003 entra in studio per incidere il disco di debutto. Il 13 febbraio 2004 Riccardo Maffoni pubblica l’album “Storie di chi vince a metà”, preceduto dal singolo radiofonico “Viaggio libero”. Il giorno dopo la pubblicazione dell’album, partecipa al “XII° tributo ad Augusto”, raduno annuale dei Nomadi che si svolge puntualmente a Novellara. Suona la sera del 14 febbraio accompagnandosi solo con la chitarra e il pomeriggio del giorno seguente insieme alla sua band davanti a più di cinquemila persone. Del singolo “Viaggio libero” viene girato un videoclip dal regista veronese Gaetano Morbioli. A marzo apre i concerti della star internazionale Van Morrison; il 17 all’Auditorium di Roma e il 18 al Teatro Smeraldo di Milano. In primavera riceve la targa di riconoscimento quale primo classificato del “Gran Premio di Primavera 2004” indetto da Radio Italia e Video Italia con il singolo “Viaggio libero”. E’ supporter per le uniche due date italiane della rockstar Alanis Morissette: il 7 luglio a Faenza e il 10 a Taormina nella splendida cornice dell’anfiteatro greco. Il 23 luglio è invitato a partecipare alla 13° edizione del festival “L’isola in collina” notte di note d’autore, tributo a Luigi Tenco a Ricaldone (Al). Il 22 ottobre 2004 esce il secondo singolo intitolato “Uomo in fuga” che viene scelto dalla Fondazione Marco Pantani Onlus per rappresentare qualsiasi manifestazione ufficiale riconducibile al ciclista, come colonna sonora del sito ufficiale e per la promozione di ogni attività benefica. Di “Uomo in fuga” è stato girato anche un video (sempre col regista Gaetano Morbioli) nel quale, oltre a Riccardo e ad altre comparse ci sono immagini del pirata durante alcune delle sue gesta ormai diventate leggenda. Lo stesso titolo della canzone è utilizzato per il libro di Manuela Ronchi (manager del ciclista) che narra la vita di Pantani. Dopo l’uscita del secondo singolo si esibisce in vari locali del nord Italia ed in seguito viene chiamato come supporter per due musicisti di culto della musica rock, quali Elliott Murphy e Garland Jeffreys. Nel Marzo 2006 partecipa e vince il 56° Festival di Sanremo nella sezione giovani con il brano “Sole negli occhi”. Il 28 Febbraio viene pubblicata la nuova versione dell’album “Storie di chi vince a metà”, nel quale è inserito il brano “Sole negli occhi” ed un secondo inedito dal titolo T’aspetterò. Trascorre l’estate del 2006 in giro per l’Italia a fare concerti sia con la sua band che in versione unplugged, solo con la chitarra. Nel settembre 2006 partecipa al ‘Terzo Gran Galà della Solidarietà’ presso il Teatro Donizetti di Bergamo: una serata organizzata a scopo benefico dall’Associazione Nepios, presentata da Pippo Baudo e Luisa Corna con la direzione artistica di Roby Facchinetti. L’orchestra è diretta dal Maestro Bruno Santori, già con Riccardo al Festival di Sanremo. Tra gli altri ospiti anche Nomadi, Zero Assoluto, Francesco Facchinetti e molti altri. Nel mese di novembre una sua poesia dal titolo ‘Dentro un uomo, dentro un bambino’. Viene inserita nella raccolta ‘Non sono io il principe azzurro’ antologia tributo a Luigi Tenco. All’interno del volume vi sono racconti scritti da vari musicisti (Francesco Gazzè, Giulio Casale, Diego Galeri, Enrico Ghedi, Stefano Giaccone, Gigi Giancursi) che prendono spunto da canzoni del cantautore genovese. L’unica poesia è quella di Riccardo, ispirata dalla splendida ‘Vedrai, vedrai’. Il 2007 allo studio e alla composizione delle nuove canzoni che faranno parte del suo nuovo cd album in uscita nella primavera del 2008. Marco Guarnerio è il produttore artistico che ha affiancato Riccardo nella produzione, durata tre mesi, del nuovo cd album composta da undici brani inediti tra cui il primo singolo estratto dal titolo “Vorrei Sapere” scritto con la collaborazione dell’amico compositore Sergio Vinci, che a poche settimane dalla pubblicazione digitale si posiziona al n°5 della classifica di vendita. Il 30 Maggio 2008 viene pubblicato il nuovo album dal titolo “Ho preso uno spavento”, il suo secondo lavoro discografico nato da un’attenta scelta tra gli oltre 60 brani inediti scritti e composti negli ultimi anni. Giugno 2008 debutta da Brescia la sua città natale il tour estivo promozionale che lo vede in tantissime piazze italiane, sia da solo che con la band, anche grazie alla notizia che da luglio a settembre 2008 farà da supporter nelle date del tour estivo dell’artista Francesco Renga. Il 31 Dicembre 2009 è tra gli ospiti del “Capodanno Dei Fiori” sul palco del Teatro del Casinò di Sanremo, con l’orchestra stabile di Sanremo diretta dal Uno in maestro Bruno Santori, in diretta audio e video su RTL e in collegamento con il Capodanno di Rai Uno in una serata dedicata ai 60 anni del festival. Nel Giugno 2010 a chiusura del tour unplugged iniziato nell’ottobre del 2009 che lo ha visto protagonista in vari club italiani per la prima volta intraprende un mini tour negli Stati Uniti, che lo porta ad esibirsi in Florida e nella Grande Mela, New York. Settembre 2010: una versione del brano “It’s hard to be a saint in the city” di Bruce Springsteen interpretata da Riccardo viene inclusanel cd “For You, a tribute to Bruce Springsteen”, una raccolta di brani del rocker americano tutti rivisitati da artisti italiani per l’etichetta Route 61.  Nel marzo del 2011 pubblica per l’etichetta Evento Musica un EP di cover in inglese dal titolo 1977 con brani di Van Morrison, Rolling Stones, Bruce Springsteen, Sam Cooke più un inedito dal titolo “You’re so good to me”. Inizialmente distribuito solamente in digitale, nel mese di dicembre viene stampato su cd in edizione limitata con l’aggiunta di 3 bonus tracks. “1977” è stato prodotto e arrangiato da Riccardo che per l’occasione ha suonato tutti gli strumenti. Il tour che ne consegue lo vede impegnato per tutto il 2011 e 2012 e per la prima volta si spinge anche in Svezia. 8ottobre 2011, Bosco Dei Faggi, Linate: durante la commemorazione del decimo anniversario della strage di Linate 2001, Riccardo esegue e presenta per la prima volta il brano “A Saperlo Prima”, brano scritto con il giornalista Fabrizio Tummolillo, autore del testo, musicato poi da Riccardo, in ricordo delle vittime. Sempre nel mese di ottobre viene pubblicato il libro “Brucetellers”, una raccolta di “storie” al quale ha contribuito anche Riccardo con il racconto “Nel Palmo Della Mia Mano”.  Al progetto benefico, tutto il ricavato verrà devoluto in beneficenza, hanno “aderito” 90 tra giornalisti, scrittori, musicisti, disegnatori, fotografi, liutai, grafologi, collezionisti e semplici fan, uniti dalla comune passione per la musica di Bruce Springsteen. 6 dicembre 2011: Trieste. Riccardo è l’ospite italiano nella data di Trieste del Light Of Day Benefit Tour, tour benefico itinerante della Light Of Day Foundation, fondazione americana con lo scopo di raccogliere fondi destinati alla lotta contro il parkinson.  Per l’importante occasione divide il palco con rinomati artisti del cantautorato americano quali Willie Nile, Joe D’Urso, James Maddock e Israel Nash Gripka. Da cantautore sempre attento alle tematiche sociali quanto alle proprie origini nel 2013 e nel 2015 due suoi brani in dialetto “La vita l’è öna” e “Ön pit de nó” quest’ultimo con testo del poeta Lino Marconi, vengono inseriti in due raccolte dal titolo “Goi De Contala – Vol.13 & 15” dedicate alla valorizzazione della lingua della sua terra. Molto impegnato nell’ambito live, in due occasioni, nel 2013 e nel 2015 si esibisce in due concerti molto speciali, all’interno delle due rispettive carceri di Mombello e Verziano della città di Brescia.  Il 2016 e 2017 sono anni molto importanti, dedicati soprattutto alla scrittura del nuovo materiale e alla registrazione del suo nuovo album che vedrà la pubblicazione nel mese di aprile del 2018.  Il titolo del nuovo album è “Faccia”. Tutti i brani contenuti nell’album, sia musiche che testi, sono firmati da Riccardo che ha prodotto e arrangiato l’album insieme al produttore e musicista Michele Coratella.

Contatti e socialSito http://www.riccardomaffoni.it

Facebook  http://www.facebook.com/riccardomaffoni

Twitter http://www.twitter.com/riccardomaffoni

Canale Youtube http://www.youtube.com/RiccardoMaffoniMusic

Instagram http://www.instagram.com/riccardomaffoni

 

 

Ricordiamo che per facilitare l’ascolto con i vostri dispositivi mobili,Container Radio è logo-container-radio-by-ac-21.jpgfruibile anche tramite l’App Android e la piattaforma Tunein.

Dalla Home page di Container Radio, cliccando sulle icone delle Applicazioni con il vostrodispositivo mobile, avrete la possibilità di portarci sempre con voi e di seguire Container Radio ovunquenel mondo.

CONTAINER RADIO E’ ASCOLTABILE ANCHE DA FACEBOOK DA QUESTO LINK http://hostingshoutcast.com/facebook-app/radiocontainer/

PALINSESTO COMPLETO A QUESTO LINK http://www.andreacollalto.com/nuovositocontainerradio/palinsesto.html

container@andreacollalto.com
SMS line e messaggeria vocale Whatsapp & Telegram: +39 329 18 94 762
Centralino: +39 0444 183 71 16

WhatsApp Image 2018-04-16 at 14.11.52Oggi a Container Radio per l’intervista del giorno alle 16 all’interno dell’Information Desk (in diretta dalle 14.30 alle 16.30) con noi Andrea Vantini, per presentarci il recente singolo “Toca la vida’”.

ULTERIORI REPLICHE:

18/04/2018 MER 01.30
18/04/2018 MER 12.45
20/04/2018 VEN 18.45
21/04/2018 SAB 12.00

Andrea Vantini, compositore veronese, polistrumentista, artista versatile e creativo, inizia gli studi musicali all’età di dieci anni e si perfeziona con Piero Cassano e Gianni Farè.Dal 1998 al 2003 è stato direttore artistico del Festival del Garda.Vincitore del premio “La Gondola d’Oro” come miglior brano e miglior interprete con “Come neve che cade giù”. Compositore dell’inno ufficiale dei Mondiali di ciclismo “Sotto il cielo del mondo”, dell’inno ufficiale per il centenario dell’Hellas Verona, dell’inno ufficiale di Silvio Berlusconi. Suo anche il premio della critica al Festival del Garda con la canzone “Il vento e la stanza”.
Del 2015 lo spettacolo “Io vivo e tu?” Un viaggio introspettivo nel suo percorso artistico e personale, un excursus musicale con brani originali e godibili che “accendono le luci sul passaporto dei sogni”.

 

Ricordiamo che per facilitare l’ascolto con i vostri dispositivi mobili,Container Radio è logo-container-radio-by-ac-21.jpgfruibile anche tramite l’App Android e la piattaforma Tunein.

Dalla Home page di Container Radio, cliccando sulle icone delle Applicazioni con il vostrodispositivo mobile, avrete la possibilità di portarci sempre con voi e di seguire Container Radio ovunquenel mondo.

CONTAINER RADIO E’ ASCOLTABILE ANCHE DA FACEBOOK DA QUESTO LINK http://hostingshoutcast.com/facebook-app/radiocontainer/

PALINSESTO COMPLETO A QUESTO LINK http://www.andreacollalto.com/nuovositocontainerradio/palinsesto.html

container@andreacollalto.com
SMS line e messaggeria vocale Whatsapp & Telegram: +39 329 18 94 762
Centralino: +39 0444 183 71 16

piettrasantaOggi a Container Radio per l’intervista del giorno alle 15 all’interno dell’Information Desk (in diretta dalle 14.30 alle 16.30) con noi Samuel Pietrasanta, per presentarci il recente singolo “Deja Vu’”, singolo prodotto dall’etichetta ARCOIRIS di Raffaella Carrà.

ULTERIORI REPLICHE:

18/04/2018 MER 00.30
18/04/2018 MER 11.25
20/04/2018 VEN 18.30
21/04/2018 SAB 11.00

“DÉJÀ VU”, il nuovo singolo del cantautore SAMUEL PIETRASANTA, prodotto dall’etichetta ARCOIRIS di Raffaella Carrà.
«“Déjà Vu” nasce in un momento di grande rivoluzione nella mia vita – sottolinea l’artista – spesso i grandi cambiamenti personali non sono visibili agli occhi della gente perché chi decide di farlo davvero deve lottare contro il peggior nemico, “se stesso”, e deve costruire il nuovo “Io”, mattone dopo mattone, senza alcun traguardo prestabilito, solo con la necessità e la voglia di migliorarsi. Il viaggio è sempre stato per me un rifugio e un modo per guardarmi dentro, ecco perché anche stavolta “Partirei lontano” ma con una differenza, non scappo più dalle mie responsabilità, faccio pace con ogni parte di me, accettandomi per quel che sono e gioco anche io. “Libertà è partecipazione” diceva Giorgio Gaber e questo è un concetto che dopo tanti anni ho finalmente capito e fatto mio…e ora? Ora sono libero, o meglio, così mi sento, il vecchio me non l’ho ucciso, è ancora lì ma rimarrà solo un Déjà vu».
Il brano è accompagnato da un videoclip girato a Milano e disponibile al link:https://youtu.be/0hEWqw9Ia_g

BREVE BIOGRAFIA

Samuel Pietrasanta nasce a Catania nel 1992. Una chitarra e la musica di De André sono il simbolo della sua adolescenza.  A 15 anni vince una borsa di studio per entrare nella scuola di Mogol. A 16 anni torna a Catania dove arrivano le prime offerte e comincia a cantare nei piccoli locali. Nel 2016 partecipa a THE VOICE nella cui giuria c’era anche Raffaella Carrà, che racconta: ˝Quando alle audizioni cantò Samuel ci girammo tutti e quattro. Lui scelse me.  Lo portai fino alla fine ma sentivo che non avrebbe vinto e non volevo avesse questa delusione. Salutandolo gli feci una promessa: Co-produrrò un album per te, hai troppo talento. E così ho prodotto un EP, chiedendo al M° Valeriano Chiaravalle di lavorare a questo progetto vista l’intesa artistica e la reciproca fiducia fra lui e Samuel. Ora il lavoro si è concluso, credo che i 4 brani arrangiati benissimo da Valeriano siano molto interessanti ed emozionanti”.
Samuel è molto stimato dai musicisti che collaborano con lui e ciò ha aumentato la sua autostima. Da vero artista, sincero e senza sovrastrutture, ha scritto musica e parole di tutte le 4 canzoni. Raffaella sta mettendo grande impegno per la nascita di questo giovane artista con tanto talento e libertà mentale che provengono dalla sua grande voglia di fare musica.

 

Ricordiamo che per facilitare l’ascolto con i vostri dispositivi mobili,Container Radio è logo-container-radio-by-ac-21.jpgfruibile anche tramite l’App Android e la piattaforma Tunein.

Dalla Home page di Container Radio, cliccando sulle icone delle Applicazioni con il vostrodispositivo mobile, avrete la possibilità di portarci sempre con voi e di seguire Container Radio ovunquenel mondo.

CONTAINER RADIO E’ ASCOLTABILE ANCHE DA FACEBOOK DA QUESTO LINK http://hostingshoutcast.com/facebook-app/radiocontainer/

PALINSESTO COMPLETO A QUESTO LINK http://www.andreacollalto.com/nuovositocontainerradio/palinsesto.html

container@andreacollalto.com
SMS line e messaggeria vocale Whatsapp & Telegram: +39 329 18 94 762
Centralino: +39 0444 183 71 16

Tacco-Punta-di-CLI-approda-in-radio-500x334Oggi a Container Radio per l’intervista del giorno alle 16 all’interno dell’Information Desk (in diretta dalle 14.30 alle 16.30) con noi Cli, per presentarci il recente singolo “Tacco Punta”, brano accompagnato da un videoclip che vedela partecipazione della ballerina Simona Atzori.

ULTERIORI REPLICHE:

17/04/2018 MAR 01.30
17/04/2018 MAR 12.45
18/04/2018 MER 20.15
22/04/2018 DOM 20.15

“Tacco Punta” è il nuovo singolo di CLI, un pezzo positivo, diretto, un inno alla vita e ai bivi inaspettati, cui spesso, ci mette davanti.

 

“Tacco-Punta” è un inno ai piccoli passi, ai nuovi inizi che segnano nuovi percorsi, alla vita che quotidianamente ci sorprende, alle nuove avventure nelle quali ci buttiamo nonostante i nostri limiti, allo slancio che troviamo dentro anche quando pensiamo di non avere la forza per farcela, a quei momenti nei quali anche “mezza bocca basta per sorridere”.

 

“La vita e la musica” racconta CLI “mi hanno portata a vivere esperienze uniche ed inaspettate e ad incontrare persone eccezionali che con il loro esempio mi hanno fatto comprendere quanto possa essere straordinaria la vita. È proprio così che ho incontrato Simona (Atzori ndr)”.
Simona Atzori è una ballerina, pittrice e scrittrice straordinaria nel vero senso “letterale” del termine; è nata infatti priva degli arti superiori, ma nonostante ciò, ha saputo fare del proprio handicap un elemento di unicità nel campo artistico.

 

CLI e Simona Atzori si conoscono nell’estate 2016. Da subito si trovano in sintonia e condividono la voglia di realizzare un progetto insieme.  La pubblicazione, il prossimo 7 marzo per Giunti, del nuovo libro di Simona Atzori “La strada nuova” nel quale racconta il percorso eccezionale che l’ha portata a scoprire le proprie potenzialità e insieme ad accettare i propri limiti  è l’occasione giusta.
Video

Ne nasce un videoclip con protagonista Simona e la sua quotidianità fatta di entusiasmo e amore per l’arte in tutte le sue sfaccettature, ma al contempo di difficoltà superate con tenacia e spirito di intraprendenza. Il tutto sulle note di “Tacco Punta”.
CLI appare come osservatrice della scena; colonna sonora e compagna silenziosa, ma attenta nella giornata di Simona, capace di collezionare in una specie di “valigia dei ricordi” i momenti più belli e intensi della vita quotidiana della ballerina.
Biografia
Chiara Beltrame, in arte CLI, è una giovane cantautrice.
La sua musica ha già fatto il giro del mondo dall’India al Brasile ed in tutta Europa, fino ad approdare al talent show di Rai 2 “The Voice of Italy” arrivando così al grande pubblico.
Dal 2008 è tra i fondatori di GRACEGroup, gruppo di giovani musicisti ed educatori che promuove lo sviluppo di percorsi educativo-musicali come strumenti di crescita, dialogo e confronto tra ragazzi in India, in un centro per bambini orfani ed abbandonati. Da questo progetto sono nate collaborazioni con gruppi e musicisti locali riconosciuti a livello  internazionale che l’hanno portata ad esibirsi in diverse località indiane di fronte a migliaia di persone. Collabora, infatti, con la hindi-rock band Vinapra (MTV India). Dal 2010 inizia una collaborazione con José Barrios and Isaac Muñoz. Nello stesso anno è presente, unica artista italiana con il suo brano World’s Heart, nell’album internazionale HAITI – We are there for you, prodotto da Abhi Ken (Londra, iFusion Records), i cui proventi sono destinati all’aiuto dei bambini di Haiti.
Nel 2012 esce il suo primo lavoro discografico CLI di inediti che vanta anche collaborazioni internazionali.
La sua attività cantautorale è premiata con la “Targa d’autore Controcorrente 2015”, premio nazionale per la musica d’autore.

 

Ricordiamo che per facilitare l’ascolto con i vostri dispositivi mobili,Container Radio è logo-container-radio-by-ac-21.jpgfruibile anche tramite l’App Android e la piattaforma Tunein.

Dalla Home page di Container Radio, cliccando sulle icone delle Applicazioni con il vostrodispositivo mobile, avrete la possibilità di portarci sempre con voi e di seguire Container Radio ovunquenel mondo.

CONTAINER RADIO E’ ASCOLTABILE ANCHE DA FACEBOOK DA QUESTO LINK http://hostingshoutcast.com/facebook-app/radiocontainer/

PALINSESTO COMPLETO A QUESTO LINK http://www.andreacollalto.com/nuovositocontainerradio/palinsesto.html

container@andreacollalto.com
SMS line e messaggeria vocale Whatsapp & Telegram: +39 329 18 94 762
Centralino: +39 0444 183 71 16

Federica Infante-coverOggi a Container Radio per l’intervista del giorno alle 15 all’interno dell’Information Desk (in diretta dalle 14.30 alle 16.30) con noi Federica Infante, per presentarci il recente singolo “Non importa”.

ULTERIORI REPLICHE:

17/04/2018 MAR 00.30
17/04/2018 MAR 11.25
18/04/2018 MER 20.00
22/04/2018 DOM 20.00

Il brano ben rappresenta l’intero disco: infatti, come le altre 7 canzoni,  “Non importa” è semplice e diretta, coinvolgente e ricca di emozioni, cantata dalla voce calda e potente di Federica.“…e non importa ricordare te e poi sperare che il tempo salvi me…”
E’ un disco che parla di amore (per se stessi e per gli altri), di libertà, di disperazione, di forza, di coraggio, di sogni e di paure. E’ la storia di una donna forte e indipendente che, messa alla prova dalla vita, riesce comunque a trovare il coraggio di affrontare la propria sofferenza e di tornare, stanca, ma più sicura di prima. E lo vuole dire a gran voce.Questo primo singolo è un brano molto caro alla cantautrice: è stato infatti scritto subito dopo la perdita della madre, con gli occhi gonfi di lacrime, seduta al pianoforte e lasciando scorrere tutto il dolore che aveva dentro. Federica si perde ma riesce, dopo un lungo cammino interiore, a ritrovare se stessa. E’ da questo tormento, da questo vuoto incolmabile, che parte tutto. Ed è per questo che Federica è diventata la donna che è ora e che è raccontata in tutto il disco.
Del brano “Non importa” è stato fatto anche un bellissimo e toccante video girato all’interno del Teatro Verdi di Fiorenzuola d’Arda – piccolo gioiello della provincia di Piacenza – e vede un’intensa esibizione al pianoforte di Federica accompagnata dalla talentuosa ballerina Sara Giannatiempo.
https://www.facebook.com/federicainfantepage/

 

Ricordiamo che per facilitare l’ascolto con i vostri dispositivi mobili,Container Radio è logo-container-radio-by-ac-21.jpgfruibile anche tramite l’App Android e la piattaforma Tunein.

Dalla Home page di Container Radio, cliccando sulle icone delle Applicazioni con il vostrodispositivo mobile, avrete la possibilità di portarci sempre con voi e di seguire Container Radio ovunquenel mondo.

CONTAINER RADIO E’ ASCOLTABILE ANCHE DA FACEBOOK DA QUESTO LINK http://hostingshoutcast.com/facebook-app/radiocontainer/

PALINSESTO COMPLETO A QUESTO LINK http://www.andreacollalto.com/nuovositocontainerradio/palinsesto.html

container@andreacollalto.com
SMS line e messaggeria vocale Whatsapp & Telegram: +39 329 18 94 762
Centralino: +39 0444 183 71 16

Older Posts »

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: