ilaria_cretaro-attimo_di_luce_2Oggi a Container Radio per l’intervista del giorno alle 16 all’interno dell’Information Desk (in diretta dalle 14.30 alle 16.30) con noi Ilaria Cretaro, per presentarci il recente singolo “In un attimo di luce”, Edizioni e Produzioni di Beppe Carletti “I Nomadi”.

ULTERIORI REPLICHE:

23/02/2018 VEN 01.30
23/02/2018 VEN 12.45
24/02/2018 SAB 17.00
27/02/2018 MAR 18.30

“IN UN ATTIMO DI LUCE”, il nuovo singolo di ILARIA CRETARO, Edizioni e Produzioni di Beppe Carletti “I Nomadi”.  Una nuova storia tutta da scoprire, un nuovo viaggio che attraverso la cecità di due persone riesce a raggiungere mete senza tempo. Un grande amore vissuto attraverso le sensazioni, le emozioni e i sogni… con ciò è possibile vedersi, scoprirsi ed amarsi.

 

Ricordiamo che per facilitare l’ascolto con i vostri dispositivi mobili,Container Radio è logo-container-radio-by-ac-21.jpgfruibile anche tramite l’App Android e la piattaforma Tunein.

Dalla Home page di Container Radio, cliccando sulle icone delle Applicazioni con il vostrodispositivo mobile, avrete la possibilità di portarci sempre con voi e di seguire Container Radio ovunquenel mondo.

CONTAINER RADIO E’ ASCOLTABILE ANCHE DA FACEBOOK DA QUESTO LINK http://hostingshoutcast.com/facebook-app/radiocontainer/

PALINSESTO COMPLETO A QUESTO LINK http://www.andreacollalto.com/nuovositocontainerradio/palinsesto.html

container@andreacollalto.com
SMS line e messaggeria vocale Whatsapp & Telegram: +39 329 18 94 762
Centralino: +39 0444 183 71 16
Annunci

copertina-nameless-iltuopostonelmondo-600x600Oggi a Container Radio per l’intervista del giorno alle 16 all’interno dell’Information Desk (in diretta dalle 14.30 alle 16.30) con noi Giulia dei Nameless, per presentarci il recente singolo “Il tuo posto nel mondo”.

ULTERIORI REPLICHE:

22/02/2018 GIO 00.30
22/02/2018 GIO 12.45
24/02/2018 SAB 20.00
26/02/2018 LUN 18.30

 


Quale modo migliore di cominciare il nuovo anno per una band, se non quello di suonare? Ebbene i Nameless prenderanno parte ad una serie di eventi organizzati per le festività, ed il 1° gennaio si esibiranno in Piazzale Ceccarini a Riccione condividendo il palco con Benji & Fede e altri Artisti. Per l’occasione la band presenterà in anteprima il nuovo e primo singolo in italiano “Il tuo posto nel mondo”.

Primo approccio con la lingua italiana più che positivo per la band ferrarese, che si appresta a lanciare il nuovo singolo “Il tuo posto nel mondo” dopo essere arrivata, con lo stesso, sino alle audizioni live per Sanremo Giovani. Pur cambiando lingua, i Nameless sono riusciti a mantenere la loro identità e il loro sound maturando ulteriormente e confermandosi, vista soprattutto la giovanissima età, come una delle realtà più interessanti del panorama emergente italiano. Il testo esorta le persone alla ricerca di quel qualcosa che le faccia sentire sempre al posto giusto, nel modo e nel momento giusto. Lascia spazio alla totale libera interpretazione, per far sì che ognuno possa avere la propria visione e possa identificare il proprio posto nel mondo in ciò che lo fa sentire completo ed appagato.“Al momento giusto riconoscerai | che il tuo posto nel mondo | si sposta se ti muoverai | lo puoi trovare ovunque sei | anche se sei coperto dalla cenere | anche scappando da chi sei | se riaprirai i tuoi occhi lo vedrai lì con te” canta Giulia nello special del brano, esprimendo il concetto che ognuno di noi è il proprio posto nel mondo.

 

Ricordiamo che per facilitare l’ascolto con i vostri dispositivi mobili,Container Radio è logo-container-radio-by-ac-21.jpgfruibile anche tramite l’App Android e la piattaforma Tunein.

Dalla Home page di Container Radio, cliccando sulle icone delle Applicazioni con il vostrodispositivo mobile, avrete la possibilità di portarci sempre con voi e di seguire Container Radio ovunquenel mondo.

CONTAINER RADIO E’ ASCOLTABILE ANCHE DA FACEBOOK DA QUESTO LINK http://hostingshoutcast.com/facebook-app/radiocontainer/

PALINSESTO COMPLETO A QUESTO LINK http://www.andreacollalto.com/nuovositocontainerradio/palinsesto.html

container@andreacollalto.com
SMS line e messaggeria vocale Whatsapp & Telegram: +39 329 18 94 762
Centralino: +39 0444 183 71 16

refilla_era_meglio_prima.jpg___th_320_0Oggi a Container Radio per l’intervista del giorno alle 16 all’interno dell’Information Desk (in diretta dalle 14.30 alle 16.30) con noi Alessandro dei Refilla, per presentarci il recente singolo “Era meglio prima”, singolo che presenta l’album “Due”.

ULTERIORI REPLICHE:

21/02/2018 MER 00.30
21/02/2018 MER 12.45
23/02/2018 VEN 18.30
24/02/2018 SAB 11.00

 

“Era meglio prima” è il primo singolo estratto dall’album in lavorazione “Due” della band “Refilla”. Il pezzo noN è rock, nonostante le chitarre. Non è rap, nonostante i versi stretti e ritmati. Non è ‘indie’ nonostante la tematica. Non è pop, nonostante le melodie del ritornello. Vuole essere semplicemente qualcosa di diverso, senza una definizione di genere o di merito.  È un pezzo che non può far altro che essere semplicemente se stesso.
«Un pezzo che mette le mani avanti, sia come sonorità che come contenuti, sottolineando nel titolo tutto quello che non vuole essere. La classica frase da nostalgico, che aggrappandosi alla mancanza di alternative non può far altro che invocare “i bei tempi andati” dove tutto era più bello, più colorato. Più vivo. Ed i realtà niente di più falso. Nulla era veramente meglio prima. Il sound è decisamente poco classificabile, ruba qua e là a generi diversi, in una logica da cross over: dall’evocazione ‘industrial’ delle batterie alle chitarre elettriche maltrattate. Il tutto condito da una minuziosa ricerca nelle sonorità elettroniche che rendono ‘Era Meglio Prima’ di fatto inclassificabile». Refilla

«L’enantiosemia è una parola che significa contemporaneamente qualcosa e il suo contrario. La parola greca pharmakon ha questa proprietà, e significa sia cura che veleno. In effetti molti farmaci che abbiamo in casa potrebbero ucciderci se presi in dosi elevate, e molti veleni sono stati usati per trovare le cure di altrettante malattie. Quando cresci diventi piú saggio ma ti senti anche piú confuso. Hai l’impressione che i contorni delle cose si facciano meno netti, che il bianco e il nero si confondano in un grigio indistinto che abbraccia tanti aspetti della vita: le veritá sono meno certe e i cattivi sono meno cattivi di quello che credevi tu. In sostanza la vita stessa diventa una enantiosemia. Il lavoro che ti serve per vivere si prende il tempo della tua vita, mentre tu ti scopri ogni giorno più simile al genitore le cui scelte hai sempre rinnegato». Refilla
Questo è il concetto alla base dell’album dei Refilla ‘Due’: un disco sviluppato sui paradossi a volte tristi a volte ironici della nostra esistenza, e sulle maschere che dobbiamo indossare per recitare i nostri ruoli ambivalenti sui vari palcoscenici quotidiani. Un album di contraddizioni la prima delle quali è il packaging, curato dal designer Antonio Feroldi. Il disco, infatti, non ha la forma di un album, il supporto utilizzato non è né il cd né il vinile ma una chiavetta usb a forma di pillola, con tanto di blister e bugiardino informativo, il tutto racchiuso in un’elegante confezione in plastica trasparente concepita per essere un pezzo da collezione. In seconda battuta il suono, esattamente a metà tra elettronico e analogico. Il sintetizzatore elettronico korg ms20 crea atmosfere industriali che si contrappongono a slide guitars di stampo delta blues e batterie e percussioni elettroniche si intrecciano a piano rhodes. In terza battuta il cantato, che oscilla tra parti melodiche e virtuosismi rap.Ecco che sia a livello semantico, che a livello sonoro, nelle grafiche e nel packaging la contraddizione si fa coerenza e diventa il fulcro della proposta artistica. Ne esce un disco non classificabile secondo la nomenclatura di genere e indubbiamente nuovo, fresco, inedito.La pillola può essere veleno o antidoto, gabbia di ferro o via di fuga dalla realtà. Insomma, la pillola è pharmakon, nel senso etimologicamente più centrato. Non per niente il disco è infarcito di citazioni cinematografiche sui personaggi schizofrenici del pop contemporaneo che trovano proprio nella loro malattia la lucidità per cogliere le contraddizioni di una società malata (fight club, trainspotting, mr robot). Due anni di lavoro, uno per la scrittura e uno per le registrazioni, effettuate tra Bergamo e gli studi Frequenze di Monza. Due autori principali, Alessandro Zanin e Stefano Negroni, rispettivamente voce e chitarra. Due produttori artistici, Andrea Ravasio e Pietro Foresti (miglior produttore rock MEI 2016) che hanno cercato di costruire un suono intorno alle caratteristiche specifiche della band, senza cadere in omologazioni o cliché. Un album di esordio che sarebbe a tutti gli effetti il ‘secondo’ album della band, che aveva già prodotto sotto diverso nome (ma stessa formazione) un primo lavoro nel 2014 realizzando oltre 2,5 milioni di visualizzazioni su Youtube. Ragione ulteriore a supporto della scelta di ‘Due’ come titolo dell’album. Il disco esce sotto l’etichetta Neve di Andrea Ravasio, uno spin off della Discipline Records di Renato Garbo e Luca Urbani.
Radio Date: 2 febbraio 2018Pubblicazione album: febbraio 2018Etichetta: “Neve” di Andrea Ravasio
BIO
I Refilla sono un gruppo musicale alternative rock formatosi nel 2011 in provincia di Padova e composto da Alessandro Zanin, Matteo Padovan, Massimiliano Foss e Stefano Negroni.Inizialmente si ispirano alla scena punk italiana degli anni novanta (Peter Punk, Moravagine, Derozer) facendo largo uso di sintetizzatori, elettronica e campionatori. Nel 2012 il gruppo si autoproduce il suo primo EP di 4 brani (Made in italy) e il primo video clip (Spring Break) che raggiunge rapidamente un numero molto elevato di visualizzazioni su Youtube e apre alla band le porte dell’etichetta veneta ‘La Grande V Record’. Con il secondo singolo la band continua a veder crescere la propria fan base grazie al connubio di testi molto diretti e video espliciti auto prodotti con lo specifico obiettivo di stimolare l’interesse della rete. La conferma avviene con il lancio del primo album ‘Dovevo fare il Dj’, il cui singolo omonimo raggiunge rapidamente la soglia della viralitá fino a superare i 2 milioni di views. Con ‘Dovevo fare il Dj’ e la produzione di altri 4 video clip la band sente di aver chiuso un ciclo. Per questo dopo diverse aperture a Rumatera, Peter Punk, Piotta, date in tutto il nord Italia e un totale di quasi 3 milioni di views la band si scioglie per un giorno, e riparte con un nuovo nome, appunto Refilla, un inglesismo che prende spunto dall’atto di riempire il bicchiere in un fast food. Una metafora sarcastica all’approccio ‘usa e getta’ del marketing musicale 4.0.

Contatti e social
Sito http://www.refilla.itFacebook http://www.facebook.com/refillaofficialInstagram http://www.instagram.com/refillaofficialYouTube http://www.youtube.com/c/refillaofficialTwitter http://www.twitter.com/refillaofficialSpotify open.spotify.com/artist/5I9wHmpcqNf8ptiFM0H8ET

 

Ricordiamo che per facilitare l’ascolto con i vostri dispositivi mobili,Container Radio è logo-container-radio-by-ac-21.jpgfruibile anche tramite l’App Android e la piattaforma Tunein.

Dalla Home page di Container Radio, cliccando sulle icone delle Applicazioni con il vostrodispositivo mobile, avrete la possibilità di portarci sempre con voi e di seguire Container Radio ovunquenel mondo.

CONTAINER RADIO E’ ASCOLTABILE ANCHE DA FACEBOOK DA QUESTO LINK http://hostingshoutcast.com/facebook-app/radiocontainer/

PALINSESTO COMPLETO A QUESTO LINK http://www.andreacollalto.com/nuovositocontainerradio/palinsesto.html

container@andreacollalto.com
SMS line e messaggeria vocale Whatsapp & Telegram: +39 329 18 94 762
Centralino: +39 0444 183 71 16

cover-desma-sfida-600x600Oggi a Container Radio per l’intervista del giorno alle 16 all’interno dell’Information Desk (in diretta dalle 14.30 alle 16.30) con noi i Desma, per presentarci il recente singolo “Sfida”, nuovo inno della squadra di Pallanuoto An Brescia.

ULTERIORI REPLICHE:

20/02/2018 MAR 01.30
20/02/2018 MAR 12.45
21/02/2018 MER 20.15
25/03/2018 DOM 20.15


Presentato ufficialmente a Mompiano mercoledì 20 dicembre in occasione dell’incontro  di Champions tra An Brescia e Jug, Sfida è il nuovo singolo che i Desma hanno composto e che la squadra ha adottato come inno ufficiale. “Il progetto di crescita di una società, passa anche attraverso elementi che possano sembrare complementari ma che in realtà contribuiscono a creare ambiente intorno alla squadra”, dice il Presidente dell’An Brescia Andrea Malchiodi. “Se il respiro a volte mancherà e ti sembrerà di affogare, ricorda che ti sostiene una città che saprai  onorare” sono le parole del ritornello di Sfida. Il brano ha lo scopo di incitare gli atleti in vista dello scontro sportivo, durante il quale, come sempre, lotteranno fino all’ultimo respiro per conquistare la vittoria .In un’ottica più ampia, invece, ognuno di noi può interpretare il brano come una vera e propria esortazione a sfidare se stessi, con l’obiettivo di oltrepassare i propri limiti.  Desma è una  band di rock elettronico italiano , nati nella provincia di Brescia ed attivi dal 2009. Oltre ad una intensa attività live, partecipano a vari concorsi ottenendo risultati di grande interesse, tra cui spicca la vittoria nella prima edizione del contest nazionale “Battle of the Bands” organizzato da Virgin Radio e Hard Rock Cafè, dove conquistano il parere positivo della giuria (tra cui figuravano, tra gli altri, Piero Pelù e Ghigo Renzulli dei Litfiba) e la possibilità di esibirsi come opening act per “Iggy and the Stooges”, in piazza della repubblica a Firenze, nell’ambito della manifestazione “Hard Rock Cafè Rocks The Square 2012”, davanti ad un pubblico di 10.000 persone.In seguito a questa importante esperienza, la band si concentra sulla realizzazione del primo album, dal titolo “Identità anonime” pubblicato nel novembre 2014 che viene accolto con recensioni molto positive dalla stampa di settore. Dopo un cambio di formazione, che porta all’ingresso di un nuovo frontman, la band si dedica alla stesura di nuovi brani, tra cui il singolo “Sangue digitale”, in rotazione radiofonica dal  14 ottobre 2016 il cui video è stato presentato  in anteprima esclusiva su Loudvision.Sfida è il nuovo lavoro, inno ufficiale della squadra di pallanuoto An Brescia e brano che sarà inserito nel nuovo album della band, in lavorazione e di prevista pubblicazione nei primi mesi del 2018.

 

Ricordiamo che per facilitare l’ascolto con i vostri dispositivi mobili,Container Radio è logo-container-radio-by-ac-21.jpgfruibile anche tramite l’App Android e la piattaforma Tunein.

Dalla Home page di Container Radio, cliccando sulle icone delle Applicazioni con il vostrodispositivo mobile, avrete la possibilità di portarci sempre con voi e di seguire Container Radio ovunquenel mondo.

CONTAINER RADIO E’ ASCOLTABILE ANCHE DA FACEBOOK DA QUESTO LINK http://hostingshoutcast.com/facebook-app/radiocontainer/

PALINSESTO COMPLETO A QUESTO LINK http://www.andreacollalto.com/nuovositocontainerradio/palinsesto.html

container@andreacollalto.com
SMS line e messaggeria vocale Whatsapp & Telegram: +39 329 18 94 762
Centralino: +39 0444 183 71 16

daniele-babbini---e-passato-anche-dicembre---cover-600x600Oggi a Container Radio per l’intervista del giorno alle 15 all’interno dell’Information Desk (in diretta dalle 14.30 alle 16.30) con noi Daniele Babbini, per presentarci il recente singolo “E’ passato anche Dicembre”.

ULTERIORI REPLICHE:

20/02/2018 MAR 00.30
20/02/2018 MAR 11.25
21/02/2018 MER 20.00
25/03/2018 DOM 20.00

uscita contemporanea in Italia e SpagnaE’ PASSATO ANCHE DICEMBREil nuovo singolo di DANIELE BABBINI
Quando quello che è stato Amore si trasforma e diventa Rabbia si corre il rischio che si trasformi ulteriormente in Ossessione, e le ossessioni sono pericolose, sono difficili da smaltire, tossiche ingannano il tempo e mentre tutto scorre e passa, passano i giorni, i mesi le stagioni (“è passato anche dicembre ma tu non passi ancora”) loro restano, come ombre aggrappate ad un muro, inchiodate nel cervello a ricordarti quello che hai perso. Ma si può perdere ciò che non si ha???
Questa canzone parla di guerra. La guerra tra noi e le nostre ossessioni. E di false speranze che razionalmente non vorremmo.
Scritta a quattro mani con Alessio Ventura (Dhamm, Sautiva, dB Boulevard) il brano ha due vesti, una più intima e riflessiva nelle strofe dove il pianoforte amplifica il silenzio di una stanza vuota, e una più aggressiva e imponente di chitarre elettriche e violini che urlano per abbattere “un muro fatto d’ombre” che non vuol cedere.

 

Ricordiamo che per facilitare l’ascolto con i vostri dispositivi mobili,Container Radio è logo-container-radio-by-ac-21.jpgfruibile anche tramite l’App Android e la piattaforma Tunein.

Dalla Home page di Container Radio, cliccando sulle icone delle Applicazioni con il vostrodispositivo mobile, avrete la possibilità di portarci sempre con voi e di seguire Container Radio ovunquenel mondo.

CONTAINER RADIO E’ ASCOLTABILE ANCHE DA FACEBOOK DA QUESTO LINK http://hostingshoutcast.com/facebook-app/radiocontainer/

PALINSESTO COMPLETO A QUESTO LINK http://www.andreacollalto.com/nuovositocontainerradio/palinsesto.html

container@andreacollalto.com
SMS line e messaggeria vocale Whatsapp & Telegram: +39 329 18 94 762
Centralino: +39 0444 183 71 16

maverikOggi a Container Radio per l’intervista del giorno alle 16 all’interno dell’Information Desk (in diretta dalle 14.30 alle 16.30) con noi Riccardo – MaveRik, per presentarci il recente singolo “Per non essere da meno”, brano tratto dall’EP “Petali”.

ULTERIORI REPLICHE:

17/02/2018 SAB 01.30
18/02/2018 DOM 08.30
19/02/2018 LUN 12.45
19/02/2018 LUN 20.00

“Per non essere da meno”, atmosfere acustiche e melodie dolci, vanno pian piano a fondersi con un sound sempre più marcato e corposo, arricchito da un tappeto sonoro ricco e mai banale che avvolge l’ascoltatore fin dalle prime note…buon viaggio!“Petali” nasce come naturale prosecuzione del progetto MaveRik cominciato nel 2014. E’ una prima raccolta di inediti che descrive il suo modo di scrivere nelle sue varie sfaccettature. Non è casuale  la scelta del nome, l’EP nel complesso ha un suo stile omogeneo, ma se si guarda o meglio se si ascolta più da vicino si possono notare ed apprezzare varie sonorità ed atmosfere che vibrano forti nei 5 Petali di questo primo fiore musicale…Il progetto MaveRik nasce nel 2014 da una chitarra e qualche idea. Dopo una  lunga militanza in gruppi rock e 2 album autoprodotti alle spalle, decide  di mettersi alla prova come solista;“con diverso materiale pronto ma nulla di “registrato” mi sono detto: perché no…”Scrive canzoni da sempre e questa volta i brani nascono principalmente in forma acustica. Nel settembre del 2014 esce il primo singolo dal titolo “Senza più alibi”, disponibile su Youtube e sulle principali piattaforme online (i Tunes, Amazon, Spotify, etc.). Il 2015 vede la pubblicazione (sempre tramite social) di altri  due brani acustici: “Io non so” e “Aspetta immobile”.Nell’ottobre 2016 esce il singolo “La parte migliore” (già presentato in acustico al “Tica Tica” di Perugia) interamente autoprodotto e registrato “Al Fondino” di Gubbio, masterizzato allo studio “Maestà” di Giovanni Versari e accompagnato dal videoclip realizzato da Francesco Biccheri.Visto l’ottimo riscontro del pezzo prosegue a scrivere e registrare, ed ecco che  nel dicembre 2017 vede la luce l’ EP “Petali”, contenente 5 brani (4 inediti più “La parte migliore”), prodotto e registrato con gli stessi musicisti, fonici e registi de “La parte migliore” e   presentato dal vivo al festival “Rock for Life” di Ponticelli (PG). Il singolo/video apripista è “Per non essere da meno”.

 

Ricordiamo che per facilitare l’ascolto con i vostri dispositivi mobili,Container Radio è logo-container-radio-by-ac-21.jpgfruibile anche tramite l’App Android e la piattaforma Tunein.

Dalla Home page di Container Radio, cliccando sulle icone delle Applicazioni con il vostrodispositivo mobile, avrete la possibilità di portarci sempre con voi e di seguire Container Radio ovunquenel mondo.

CONTAINER RADIO E’ ASCOLTABILE ANCHE DA FACEBOOK DA QUESTO LINK http://hostingshoutcast.com/facebook-app/radiocontainer/

PALINSESTO COMPLETO A QUESTO LINK http://www.andreacollalto.com/nuovositocontainerradio/palinsesto.html

container@andreacollalto.com
SMS line e messaggeria vocale Whatsapp & Telegram: +39 329 18 94 762
Centralino: +39 0444 183 71 16

IMG-20180206-WA0004Oggi alle 18 a Container Radio “Speciale Alice Insieme”. Con noi direttamente da Alice Tv, lo chef Marco Valletta. Parleremo della sua passione per la cucina, del programma televisivo che lo vede a fianco di Franca Rizzi e risponderà alle domande raccolte in questi giorni sui social appositamente per lo speciale radiofonico.

ULTERIORI REPLICHE:

Venerdì 16 febbraio ore 18
Sabato 17 febbraio ore 15
Domenica 18 febbraio ore 17
lunedì 19 febbraio ore 13
martedì 20 febbraio ore 21.30

Ricordiamo che per facilitare l’ascolto con i vostri dispositivi mobili,Container Radio è logo-container-radio-by-ac-21.jpgfruibile anche tramite l’App Android e la piattaforma Tunein.

Dalla Home page di Container Radio, cliccando sulle icone delle Applicazioni con il vostrodispositivo mobile, avrete la possibilità di portarci sempre con voi e di seguire Container Radio ovunquenel mondo.

CONTAINER RADIO E’ ASCOLTABILE ANCHE DA FACEBOOK DA QUESTO LINK http://hostingshoutcast.com/facebook-app/radiocontainer/

PALINSESTO COMPLETO A QUESTO LINK http://www.andreacollalto.com/nuovositocontainerradio/palinsesto.html

container@andreacollalto.com
SMS line e messaggeria vocale Whatsapp & Telegram: +39 329 18 94 762
Centralino: +39 0444 183 71 16

edoardo_palamara_elena_non_farmi_male.jpg___th_320_0Oggi a Container Radio per l’intervista del giorno alle 16 all’interno dell’Information Desk (in diretta dalle 14.30 alle 16.30) con noi Edoardo Palamara, per presentarci il recente singolo “Elena non farmi male”.

ULTERIORI REPLICHE:

16/02/2018 VEN 01.30
16/02/2018 VEN 12.45
17/02/2018 SAB 17.00
20/02/2018 MAR 18.30

Dopo il suo EP di esordio “Viver fragile”, il giovane cantautore romano EDOARDO PALAMARA torna con il nuovo singolo “ELENA NON FARMI MALE” (distribuito da Warner Music), che anticipa il primo album di inediti in uscita prossimamente. Il brano sarà in rotazione radiofonica e disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming.
“ELENA NON FARMI MALE”, scritta e composta da Edoardo Palamara, è un invito del cantautore a imparare ad accogliere, rispettare e dar voce  ai propri sentimenti d’amore verso qualcuno, sebbene questo ci renda più vulnerabili e fragili agli occhi di quella persona.
«Voglio dedicare questa canzone – racconta Palamara – a tutti coloro che sono stati colpiti dal dardo fatale, ma non hanno mai avuto il coraggio di manifestare i propri sentimenti alla persona amata. Scrivere questo brano è stato liberatorio, in quanto sono riuscito a esprimere senza timori le mie emozioni»
Edoardo Palamara è un giovane cantautore romano di 25 anni. La musica ha un ruolo fondamentale nella sua vita sin dall’infanzia, quando, grazie alla grande passione della sua famiglia, in particolare del  fratello maggiore, scopre Fabrizio De Andrè. Dopo qualche anno inizia a suonare la chitarra e, durante il suo percorso di studi dedicato alla musica e agli strumenti, comincia a comporre e cantare i suoi primi testi. Palamara si ispira fortemente alle canzoni d’autore della cosiddetta scuola romana, in particolare Francesco De Gregori, e genovese, senza dimenticare artisti quali Bennato, Guccini e Bubola. Anche il folk americano, primo tra tutti Bob Dylan, ha un ruolo molto importante nel suo percorso musicale. Grazie a tutte queste influenze per il cantautore romano è stato del tutto naturale cominciare a suonare un nuovo strumento musicale: l’armonica a bocca. I testi delle sue canzoni nascono prevalentemente dall’osservazione della realtà e dalla sua personale relazione con essa. Il momento fondamentale di questo processo di creazione è infatti l’analisi introspettiva, la ricerca di risposte a quesiti, che spesso riguardano l’esistenza, pubblica e privata, e che sono  estremamente complessi, ma allo stesso tempo interessanti e vitali, soprattutto per un artista. Il suo EP di esordio, “Viver fragile”, è uscito lo scorso settembre.
http://www.facebook.com/EdoardoPalamaraOfficial  https://www.instagram.com/edoardopalamara/

 

Ricordiamo che per facilitare l’ascolto con i vostri dispositivi mobili,Container Radio è logo-container-radio-by-ac-21.jpgfruibile anche tramite l’App Android e la piattaforma Tunein.

Dalla Home page di Container Radio, cliccando sulle icone delle Applicazioni con il vostrodispositivo mobile, avrete la possibilità di portarci sempre con voi e di seguire Container Radio ovunquenel mondo.

CONTAINER RADIO E’ ASCOLTABILE ANCHE DA FACEBOOK DA QUESTO LINK http://hostingshoutcast.com/facebook-app/radiocontainer/

PALINSESTO COMPLETO A QUESTO LINK http://www.andreacollalto.com/nuovositocontainerradio/palinsesto.html

container@andreacollalto.com
SMS line e messaggeria vocale Whatsapp & Telegram: +39 329 18 94 762
Centralino: +39 0444 183 71 16

PhotoGrid_1518568280151Oggi a Container Radio per l’intervista del giorno alle 16 all’interno dell’Information Desk (in diretta dalle 14.30 alle 16.30) con noi un graditissimo ritorno: Beppe Carletti dei Nomadi, per parlarci del nuovo singolo “Ti porto a vivere”, del recente album “Nomadi Dentro”, del tour teatrale, che sabato 17 febbraio farà tappa al Gran Teatro Geox di Padova e…

ULTERIORI REPLICHE:

15/02/2018 GIO 00.30
15/02/2018 GIO 12.45
17/02/2018 SAB 20.00
19/02/2018 LUN 18.30

“TI PORTO A VIVERE”, il nuovo singolo dei NOMADI tratto dall’album “NOMADI DENTRO” (Edizioni e Produzioni I Nomadi / distribuzione Artist First).
«In “Ti Porto a Vivere” c’è tutta la bellezza, la curiosità, la meraviglia che ogni viaggio, fisico o immaginario, porta con sé – racconta del brano BEPPE CARLETTI – Perché il viaggio è una finestra sull’ignoto, è una continua ricerca, scoperta, conoscenza di sé e dell’altro. Viaggiare significa non far mai morire la curiosità, perché in fondo siamo nati per viaggiare. Ed il viaggio è un po’ l’essenza stessa del vivere».
Il video ufficiale del brano, realizzato da TOFUFILMS, è online a questo link https://www.youtube.com/watch?v=7bvpOT4bzJA
Nel frattempo i NOMADI sono pronti a tornare in concerto con un tour teatrale che partirà il 12 gennaio da Bergamo e toccherà le principali città italiane.

Queste le date del tour (prodotto e organizzato da International Music And Arts): 12 gennaio BERGAMO – Teatro Creberg, 16 gennaio GENOVA – Politeama Genovese, 24 gennaio ASSISI (PG) – Teatro Lyrick, 25 gennaio FIRENZE – Teatro OBI Hall, 27 gennaio ROMA – Auditorium Parco Della Musica – Sala Sinopoli, 29 e 30 gennaio AVEZZANO (AQ) – Teatro Dei Marsi, 1 febbraio BOLOGNA – Teatro Duse, 5 febbraio VERONA – Teatro Filarmonico, 17 febbraio, PADOVA – Gran Teatro Geox, 23 febbraio BRESCIA – Teatro Dis_Play Brixia Forum, 24 febbraio LUGANO (Svizzera) – Palazzo Dei Congressi, 26 febbraio MILANO – Teatro Nazionale, 27 febbraio LA SPEZIA – Teatro Civico, 28 febbraio TORINO – Teatro Colosseo. Info e link alle prevendite disponibili sul sito di IMARTS (http://bit.ly/NomadiDentroTour).
“NOMADI DENTRO”, il nuovo album dei NOMADI, arriva a distanza di tre anni dal precedente lavoro in studio. Il titolo, carico di significato e fortemente voluto da Beppe Carletti, rappresenta a pieno l’identità della storica formazione emiliana. Allo stesso tempo è un album ricco di novità, tra tutte la presenza di Yuri Cilloni (voce della band dal 3 marzo 2017), che porta una ventata di freschezza al nuovo capitolo discografico dei Nomadi. L’album vanta la collaborazione di penne importanti, tra le quali quella di Francesco Guccini (“Nomadi”) e quella di Alberto Salerno (“Terra di Nessuno”).
L’album è disponibile in formato LP e CD, oltre che in digitale su tutte le piattaforme di download e streaming. Questa la tracklist: Decadanza; Terra di nessuno; Ti porto a vivere; Nomadi; Può succedere; Europa; Con gli occhi di chi; Calimocho; Io sarò; Io ci credo ancora.
http://www.nomadi.ithttp://www.facebook.com/NomadiOfficialhttp://www.youtube.com/NomadiOfficial
http://www.instagram.com/nomadiofficialhttp://www.twitter.com/inomadi

 

Ricordiamo che per facilitare l’ascolto con i vostri dispositivi mobili,Container Radio è logo-container-radio-by-ac-21.jpgfruibile anche tramite l’App Android e la piattaforma Tunein.

Dalla Home page di Container Radio, cliccando sulle icone delle Applicazioni con il vostrodispositivo mobile, avrete la possibilità di portarci sempre con voi e di seguire Container Radio ovunquenel mondo.

CONTAINER RADIO E’ ASCOLTABILE ANCHE DA FACEBOOK DA QUESTO LINK http://hostingshoutcast.com/facebook-app/radiocontainer/

PALINSESTO COMPLETO A QUESTO LINK http://www.andreacollalto.com/nuovositocontainerradio/palinsesto.html

container@andreacollalto.com
SMS line e messaggeria vocale Whatsapp & Telegram: +39 329 18 94 762
Centralino: +39 0444 183 71 16

lightOggi a Container Radio per l’intervista del giorno alle 16 all’interno dell’Information Desk (in diretta dalle 14.30 alle 16.30) con noi Giuseppe dei Light Sounds, per presentarci il loro recente singolo “Père Lachaise”, brano estratto dall’EP “Asha”.

ULTERIORI REPLICHE:

14/02/2018 MER 01.30
14/02/2018 MER 12.45
16/02/2018 VEN 18.45
17/02/2018 SAB 11.15

Père Lachaise, è un brano e un videoclip che prende il nome dal noto cimitero monumentale di Parigi nel quale sono sepolti molti personaggi storici tra cui Oscar Wilde e Jim Morrison. Contenuto nell’Ep Asha dove tutti i brani rappresentano un tentativo di legare elementi tradizionali della musica italiana con sonorità tipiche del Brit-Pop e del Rock britannico. Fonde inoltre lingue e culture diverse e le canzoni si alternano in italiano, in inglese e francese. I Light Sounds (Giuseppe D’Angelo, Giovanni Pulente e Mario Terracciano) sono una band nata nel 2008 in grado di spaziare tra generi musicali differenti, partendo dal cantautorato classico italiano per arrivare al rock internazionale. Nel 2010 partecipano al contest “Quando canterai la tua canzone… sul palco del Liga”. L’anno successivo il loro brano “Future” entra nella top list delle 50 hit emergenti di RadioFree.it e nel 2016 vincono il ‘’Disco Mia Martini’’ col brano ‘’Vivo e Muoio’’. Il loro primo lavoro discografico risale al 2013 quando esordiscono con l’EP Asha, pubblicato da Nuova Santelli Music. Nello stesso anno il videoclip di Future viene premiato con un certificato da parte del Plural + Youth Video Festival di New York. Lo stesso, successivamente, arriva ad essere presentato alla Città della Scienza di Napoli durante il convegno organizzato dall’Italian Insitute for the Future. Formazione in continua evoluzione professionale, i Light Sounds rappresentano una miscela di entusiasmo, musicalità e preparazione artistica capace di affascinare e coinvolgere tantissimi giovani, e non solo, ad ogni loro concerto o esibizione.Si esibiscono in ,eventi, live show, concorsi e nell’ambito di iniziative scolastiche sul territorio. Formazione: Giuseppe D’Angelo Voce e chitarra, Giovanni Pulente – Piano & Synth, Mario Terracciano – Batteria.

 

Ricordiamo che per facilitare l’ascolto con i vostri dispositivi mobili,Container Radio è logo-container-radio-by-ac-21.jpgfruibile anche tramite l’App Android e la piattaforma Tunein.

Dalla Home page di Container Radio, cliccando sulle icone delle Applicazioni con il vostrodispositivo mobile, avrete la possibilità di portarci sempre con voi e di seguire Container Radio ovunquenel mondo.

CONTAINER RADIO E’ ASCOLTABILE ANCHE DA FACEBOOK DA QUESTO LINK http://hostingshoutcast.com/facebook-app/radiocontainer/

PALINSESTO COMPLETO A QUESTO LINK http://www.andreacollalto.com/nuovositocontainerradio/palinsesto.html

container@andreacollalto.com
SMS line e messaggeria vocale Whatsapp & Telegram: +39 329 18 94 762
Centralino: +39 0444 183 71 16

Older Posts »

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: